martedì 3 marzo 2015

Ravioli al sugo – Raiêu cö-ö töccö: storia, ricetta, abbinamento

Ravioli...
Ravioli, basta la parola. Sono di fatto involucri quadrati, variamente farciti (secondo alcuni nei primissimi trionfò la cagliata) e originarono da tortelli, ovvero piccole torte, all'inizio addirittura "nudi", senza sfoglia, come le polpettine, i knoedel-gnocchi... Tutte le regioni italiane hanno i propri, che siano agnolotti, casoncelli, cjalsons, culurgiones..., viva le 20 grandi culinarie italiane! Anche la Liguria, oltre a quelli classici, da condire col sugo di carne, ne propone vari altri, con farcia tutta vegetale (patate, funghi...), o soavemente di coniglio, o di pesce (zembi a l'arzillo), o addirittura dolce (sono i cosiddetti pasticciotti a buon boccone). Dei ravioli alla zeneize ti racconto un po' di notizie su Ligucibario, cliccando qui. Una ricetta, ovviamente all'antica, con laccetti (animelle) e filoni (schienali) è su Liguricettario, cliccando qui. Mi permetto di stapparti un Rossese, in questo caso privilegiando il clone di Dolceacqua rispetto a quello ingauno (Campochiesa, Albenga). Fammi sapere il tuo punto di vista su info[at]ligucibario.com

Nessun commento:

Posta un commento